Contenuti

I greenpallet di Palm Spa, prodotti  con  legname  certificato  Pefc  e  Fsc, sono ora anche  100%  tracciabili  grazie  a un’etichetta  RFID,  che  consente  di  avviare  un percorso di  tracciabilità  degli  oggetti memorizzando  informazioni  sull’origine,  laprovenienza,  e  tutte  le  richieste  associate  alle  nuove  regole  sull’etichettatura alimentare. Un esempio di "Internet of things" applicato al pallet che con l’RFID e la “flessibilità” di carico contribuisce a minimizzare i rifiuti e lo spreco del cibo.

Dopo la positiva esperienza, come partner ambientale a SlowFish, continua il percorso dei Greenpallet, sani sistemici, etici  di Palm nel comune impegno sostenibile con SlowFood, partecipando, come elementi di arredo, al ventesimo compleanno di Cheese che si terrà dal 15 al 18 settembre a Bra (CN).

La partnership con Slow Food, che si consolida ogni anno, è il risultato di una condivisione di valori rivolti alla tutela dell'ambiente e del territorio, valori che distinguono il greenpallet per come viene  prodotto e per cio' che comunica.
L'approccio al design sistemico, l'eco design applicato, la riduzione della CO2 nel processo produttivo, che dal 2007 ha raggiunto il 37%, e ora anche la tracciabilità grazie all'applicazione della tecnologia RFID, dimostrano  l’assunzione di responsabilita’ verso le persone, l’ambiente e infine verso il mercato.
La linea dei greenpallet dal cuore verde "iso-modulare" per carichi flessibili, inoltre, offre la possibilità di ridurre lo spreco del cibo nella catena di fornitura di aziende e grande distribuzione attraverso l’applicazione dell’RFID.

Per Palm la sostenibilità è un elemento chiave della strategia industriale e in quest’ottica, per la quale l’uomo è sempre e comunque al centro, è un modello economico innovativo, riflesso di un sistema sostenibile strutturato che non danneggia l’ambiente, riduce i costi sociali, combatte l’illegalità e assicura la qualità; un modello economico in cui il cittadino riacquista fiducia nell’impresa e, attraverso la sua scelta di consumo responsabile, può contribuire a migliorare il pianeta.

Come a SlowFish i Greenpallet di Palm Spa saranno utilizzati  per l’allestimento delle aree espositive; al termine dell'evento  continueranno il loro ciclo di vita e da elementi d’arredo ritorneranno al loro ruolo naturale nella  logistica. Saranno, infatti, ri-utilizzati ed integrati nel ciclo produttivo di Lurisia, azienda che   firma le etichette di una tra  le  acque  più  salutari  e  leggere  d’Europa  e  di  bevande originali  e  buone per condividere l'approccio ad una economia sana, pulita e giusta.

Ma quest’anno la partnership si fa sempre più importante grazie alla collaborazione con PEFC. Insieme si è riusciti a creare un network di aziende che sponsorizzeranno l’evento CHEESE. Dalla carta di APP ai pannelli di Panguaneta agli arredamenti di Palm Design e HM52 che allestiranno una tra le aree più importanti della manifestazione: il giardino di Palazzo Garrone. 

E’ proprio in questo ambiente che PALM, Palm Design, PEFC hanno organizzato una kermesse di tre eventi, tutti dedicati alla filiera Legno e Cambiamenti Climatici:
-15 settembre 2017 Legno e cambiamento climatico - Il coinvolgimento del settore privato per proteggere l’ambiente;
-16 settembre 2017 Legno e cambiamento climatico - Consumo responsabile e articoli certificati;
-17 settembre 2017 Legno e cambiamento climatico -  Tipi di foreste gestione e l’impatto sul clima.


Inoltre reduci dal successo di SlowFish vengono riproposti i gettoni che si sono sostituiti al tagliandino di carta necessario per consumare cibo alle fiere Slow Food.

I gettoni, detti moneta pulita, dalla dimensione di 1 euro con una facciata il logo Slow Food e sull’altra il logo PEFC, sono 70 000 monete che la Consulta per la promozione del logo PEFC (di cui Palm e Coop Palm W&P fanno parte) ha donato a Slow Food.


Posted in: Eventi
Actions: E-mail | Permalink |
286