Cos'e' la Sostenibilità?

Una dichiarazione della Commissione Ambiente delle Nazioni Unite (Commissione di Bruntland, 1984) definisce la sostenibilità come “Soddisfare i bisogni del presente senza compromettere le capacità delle future generazioni di soddisfare i propri bisogni”.
La sostenibilità si basa su tre principali pilastri, tutti indispensabili, che coinvolgono l’aspetto ambientale, sociale ed economico. Se uno di questi tre aspetti viene a mancare, decade tutta la sostenibilità in un progetto.

L'impegno sostenibile di Palm

Sviluppo e progettazione prodotti

“Ecoprogettazione”: seguendo i principi dell’eco-design, che permette di ridurre peso e volume del pallet, si garantisce la riduzione dell’utilizzo di materia prima legnosa e l’impatto ambientale legato al servizio di trasporto.

Applicazione del  "Disciplinare Sistemico del Greenpallet", redatto con l‘Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e Palm,  come  atto normativo che stabilisce delle indicazioni operative e definisce le qualità garantite  al consumatore che acquista il prodotto.  In questo senso, è uno strumento di comunicazione dei valori connessi a un prodotto e un indicatore di sviluppo sostenibile, sociale ed etico di una realtà aziendale.  Tutela i pallet di qualità: più il disciplinare è ferreo più garanzie abbiamo che un pallet sia sano, sistemico, etico.

 

Approvvigionamenti e catena di fornitura

 

Nel processo produttivo viene utilizzato esclusivamente legno proveniente da foreste certificate con criteri di sostenibilità FSC(Forest Stewardship Council) e PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes) o da riutilizzo e ricondizionamento di legno certificato

Processo produttivo

 

In tutto il ciclo produttivo è utilizzata esclusivamente energia derivata da fonti rinnovabili. Inoltre, l’azienda cerca di incentivare il riutilizzo del pallet, cercando in tal modo di minimizzare l’impatto ambientale che questo può avere


Gestione e certificazioni adottate

Numerosi sono i sistemi di gestione della RSI adottati dall’azienda. In particolare, in ordine cronologico, i sistemi adottati sono: 

ISO 9001 e Vision2000 (1996); Decreto Ronchi, LCA, Ecodesign (1997); LCA in fase di preventivazione, FSC, PEFC, LCA pallet Km zero (2004); creazione del marchio “Trasportato su Pallet-ecosostenibile” (2006); adozione della prima Etichetta ambientale e Carbon footprint di filiera (2008), grazie al monitoraggio delle emissioni di CO2eq, Palm è riuscita a ridurle del 37,6% nel 2015 rispetto al 2007; certificazione Valore Sociale (2008); Etichetta ambientale AssoSCAI, una carta d’identità del pallet in grado di rendicontare tutte le fasi del suo ciclo di vita;  PalOK che certifica la sicurezza di portata (2010); Disciplinare Sistemico del Greenpallet®, un atto normativo diretto a regolare i compiti dei soggetti implicati nella generazione di pallet eco-sostenibili per diffondere un nuovo approccio alla qualità del pallet, che parla del prodotto, dell’impresa e del suo territorio (2010); etichetta per il clima di Legambiente, che informa il consumatore sul quantitativo di emissioni di gas climalteranti generate dal pallet durante una o più fasi del loro ciclo di vita (2011); etichetta Icea per introdurre il principio del riciclo anche nel pallet.


certificazioni

La testimonianza di Palm al Salone della Csr a Milano


Questa quinta edizione sarà dedicata a "L'arte della sostenibilità" 

 La bellezza del fare bene e il piacere di condividere passioni


[Leggi...]

Un altro traguardo raggiunto: la certificazione Carbon Footprint ISO/TS 14067 dei pallets PALM

La Certificazione ISO / TS 14067 specifica i principi, i requisiti e le linee guida per la quantificazione e la comunicazione delle emissioni di anidride carbonica di un prodotto  sulla base di standard internazionali in materia di valutazione del ciclo di vita (ISO 14040 e ISO 14044) per la quantificazione e sulle etichette ambientali e dichiarazioni (ISO 14020, ISO 14024 e ISO 14025) per la comunicazione.
[Leggi...]